lunedì 15 aprile 2019

Xª stazione - Gesù è spogliato delle vesti




Non ti sarebbe stato risparmiato questo supremo affronto, mio Dio. Quel corpo divinamente casto che la Vergine santissima aveva sempre protetto con le fasce e con le tuniche che gli confezionava; quel corpo indicibilmente puro doveva restare esposto a tutti gli sguardi!

domenica 14 aprile 2019

Non ignorare le decisioni definitive del Magistero

...la spinta disperata a
trasformare la Chiesa secondo i nostri desideri e le nostre idee...

(...) Di recente, un gruppo di sacerdoti in un Paese europeo ha pubblicato un appello alla disobbedienza, portando al tempo stesso anche esempi concreti di come possa esprimersi questa disobbedienza, che dovrebbe ignorare addirittura decisioni definitive del Magistero – ad esempio nella questione circa l’Ordinazione delle donne, in merito alla quale il beato Papa Giovanni Paolo II ha dichiarato in maniera irrevocabile che la Chiesa, al riguardo, non ha avuto alcuna autorizzazione da parte del Signore.

giovedì 4 aprile 2019

Una deformazione romantica della carità: “Il buon cuore”


Trionfale ingresso di Giovanna d'Arco ad Orléans

Plinio Corrêa de Oliveira solleva una questione spinosa e più attuale che mai: odiare è peccato? Si, no? Perché? Senza indietreggiare dinanzi al “politicamente incorretto”, svolge a fondo l'argomento e dissipa la spaventosa confusione di idee che esiste a questo proposito.

sabato 30 marzo 2019

MARZO: C'è posta per voi...


Cari amici, 
pensando di farvi cosa utile e gradita, vi elenchiamo di seguito i più recenti aggiornamenti del sito Web www.pliniocorreadeoliveira.it.
Qualora non desideraste ricevere ulteriori comunicazioni, vi invitiamo ad inviare una e-mail vuota, all’indirizzo webmaster@pliniocorreadeoliveira.it indicando nell’oggetto “cancellami”.

                             Cordiali saluti
                             Umberto Braccesi

Aggiornamenti ed alcune opportune riletture:

 

1. In evidenza
LE UNIONI OMOSESSUALI SONO L'ANTITESI DELLA FAMIGLIA
Il 29 ottobre 1992, il Prof. Plinio Corrêa de Oliveira concesse un’intervista alla televisione brasiliana SBT sul problema delle cosiddette “unioni omosessuali”.

VIA CRUCIS - Vª STAZIONE

Simone di Cirene veniva da lontano. Non sapeva cos'erano la confusione, il chiasso, il vociare che talora il vento portava fino a lui...

https://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.com/2019/03/via-crucis-v-stazione.html 


2. Rivoluzione e Contro-Rivoluzione
LA QUARTA RIVOLUZIONE E IL TRIBALISMO CIBERNETICO (I)
Con l’era digitale globalizzata, una rivoluzione culturale sta operando profondi cambiamenti di mentalità, portando alla ritribalizzazione dell’uomo per mezzo delle trasformazioni psicologiche, sociali e religiose...

LA QUARTA RIVOLUZIONE E IL TRIBALISMO CIBERNETICO (II)

Riguardo ai nativi digitali (giovani utenti di computer), questa “riconnessione” può essere ottenuta, secondo i suddetti autori, facendoli passeggiare in modo aleatorio in mezzo alle loro molteplici personalità virtuali. È come la pensa la Dottoressa Sherry Turkle...

 

3. Ambienti, Costumi, Civiltà

DISTINZIONE, POMPA, RELIGIOSITÀ

Il contrasto tra la mentalità della chiesa scismatica russa e la mentalità autenticamente cattolica...

 

EUROPEIZZAZIONE

Denomino “europeizzazione” la comprensione di ciò che l’Europa ha di bello e l’adozione dello stato d'animo dell'europeo...

https://circolopliniocorreadeoliveira.blogspot.com/2019/03/europeizzazione.html 

 

4. Un “Santo do dia”

SANT'ISIDORO DI SIVIGLIA - 4 APRILE

SANTA GEMMA GALGANI - 11 APRILE

SANTA BERNADETTE SOUBIROUS - 16 APRILE

MADONNA DEL BUON CONSIGLIO - 26 APRILE


BEATO NUNO ÁLVARES PEREIRA - 26 APRILE

SAN LUIGI M. G. DA MONTFORT (I) - 28 APRILE

SAN LUIGI M. G. DA MONTFORT (II)

SAN PIO V PAPA - 30 APRILE

SAN GIUSEPPE BENEDETTO COTTOLENGO (I) - 30 APRILE

SAN GIUSEPPE BENEDETTO COTTOLENGO (II)



lunedì 25 marzo 2019

Via Crucis - Vª Stazione

Il Cireneo aiuta Gesù a portare la croce

Simone di Cirene veniva da lontano. Non sapeva cos'erano la confusione, il chiasso, il vociare che talora il vento portava fino a lui. Probabilmente si trattava di una grande festa, tante erano le risa, le grida, le voci che si facevano udire in un'animata successione. Si avvicinò. Forte, giovane, pieno di vita, sembrava in un certo senso l'antitesi del povero essere con la tunica bianca - la tunica dei pazzi -, con la corona di spine, tutto insanguinato, un lebbroso coperto di piaghe che pazientemente e lentamente trascinava la croce. Il contrasto fornì ai carnefici l'ispirazione. Lo presero per aiutare Cristo Nostro Signore a portate la croce. Il Cireneo accettò. All'inizio forse perché costretto. Poi per pietà. È rimasto nella Storia e, cosa ancor più importante, ha conquistato per sé il regno dei cieli.


Com'è frequente questa scena! Sul cammino della nostra vita vediamo la Chiesa che passa, perseguitata, colpita, calunniata, odiata e, mio Dio, talora perfino tradita da molti che si dicono figli della luce soltanto per poter propagare meglio le tenebre. Vediamo tutto questo. In apparenza la Chiesa è debole, vacillante, talora agonizzante. In realtà essa è divinamente forte, come Gesù. Ma noi con gli occhi della carne vediamo soltanto la debolezza. E siamo così miopi con gli occhi della fede che discerniamo a fatica l'invincibile forza divina che la conserverà per sempre.



La Chiesa sta per essere sconfitta. Sta per morire. Porrò al servizio di questa perseguitata, di questa calunniata, di questa sconfitta, l'esuberanza delle mie forze, della mia giovinezza, del mio entusiasmo? Mai! Allontaniamoci. Non siamo Cirenei. Curiamo solo e soltanto i nostri interessi. Saremo prosperi avvocati, ricchi commercianti, ingegneri arrivati, medici con una buona clientela, giornalisti illustri o professori prestigiosi. E solo il giorno del giudizio capiremo quanto abbiamo perso quando la Santa Chiesa è passata sulla nostra strada e noi non l'abbiamo aiutata!


Apostolato, apostolato, apostolato! Apostolato saturo di preghiera, impregnato di sacrificio. Questo è il mezzo con cui dobbiamo essere Cirenei della Santa Chiesa.
Mio Signore, facci essere fedeli a questa grazia quanto lo stesso Cireneo.

Beato Cireneo, prega per noi.


Plinio Corrêa de Oliveira


("O Legionario", Aprile 1943)

lunedì 18 marzo 2019

Europeizzazione

Uno  stato d'animo elevato,
opposto al prosaicismo delle cose

Denomino “europeizzazione” la comprensione di ciò che l’Europa ha di bello e l’adozione dello stato d'animo dell'europeo. Non si tratterebbe di una semplice valorizzazione delle cose che vi sono in Europa, bensì l'acquisizione di un modo di essere ispirato a quello europeo.

giovedì 14 marzo 2019

La Quarta Rivoluzione e il tribalismo cibernetico (II)

Con l’era digitale globalizzata, una rivoluzione culturale
sta operando profondi cambiamenti di mentalità,
portando alla ritribalizzazione dell’uomo
per mezzo delle trasformazioni psicologiche, sociali e religiose
(seconda e ultima parte)