giovedì 25 agosto 2016

Sacralità o mollezza nella forma di un lampadario

Le cose sacrali tendono naturalmente ad essere caratterizzate da forme appuntite, cioè a lanciarsi verso l'alto rimandando a qualcosa di superiore. Esempio tipico sono le torri dei castelli medievali e le guglie delle cattedrali gotiche, ma anche un turibolo col coperchio a punta o un arco ogivale.

giovedì 18 agosto 2016

L'uguaglianza dei punti di partenza, ecco l'ingiustizia


Da tutte le parti sento dire che la giustizia imporrebbe che, al punto di partenza della vita, tutti avessero le stesse opportunità. L'educazione dovrebbe perciò essere uguale per tutti, come pure il curriculum delle diverse professioni. Chi avesse più capacità, finirebbe fatalmente con l'emergere. Il merito troverebbe stimolo e ricompensa. E la giustizia -- finalmente! -- regnerebbe sulla terra.

martedì 9 agosto 2016

La fonte del furore e dell'impeto della cavalleria


La bellezza della Cavalleria viene dall’idea del Santo Sepolcro calpestato, profanato, infangato, in balia dei musulmani, e dal conseguente bisogno di lottare con la spada per far cessare quella malvagità. Nella grazia che animava i crociati, il Santo Sepolcro appariva sotto una luce che non era la luce comune. Il Santo Sepolcro era considerato sacro in funzione della persona di Nostro Signore Gesù Cristo. Era come se, in qualche modo, Nostro Signore vi fosse veramente presente, disprezzato e ingiuriato.

giovedì 4 agosto 2016

Essere nobile è incompatibile con la santità?

Sant' Enrico II Imperatore e sua moglie santa Cunegonda
L'imperatore Enrico II è un esempio di rettitudine nella difficile arte del governare: per questo, oltre che santo è patrono delle teste coronate.
Nato nel 973 in Baviera, crebbe in un ambiente cristiano.

venerdì 29 luglio 2016

La causa della maggiore audacia dei nemici della Chiesa


L'apatia o la timidezza dei buoni

"Ci sorregge tuttavia la buona speranza che l’annuale festa di Cristo Re, che verrà in seguito celebrata, spinga la società, com’è nel desiderio di tutti, a far ritorno all’amatissimo nostro Salvatore. Accelerare e affrettare questo ritorno con l’azione e con l’opera loro sarebbe dovere dei Cattolici, dei quali, invero, molti sembra non abbiano nella civile convivenza quel posto né quell’autorità, che s’addice a coloro che portano innanzi a sé la fiaccola della verità.

venerdì 22 luglio 2016

Autentico modello di eroe cattolico


"Viva Cristo Re!". Fu questo il grido che, negli anni 20, aprì le porte del Cielo e della gloria eterna a molti martiri della resistenza cattolica in Messico.

Infatti, i martiri Cristeros, che parteciparono eroicamente a questa resistenza, lo lanciarono al momento di essere fucilati dal regime anticattolico contro cui combattevano: un regime tirannico, che chiuse le chiese, perseguitò la religione cattolica e attirò la disgrazia sulla Nazione amata dalla Madonna di Guadalupe.