mercoledì 6 gennaio 2010

I tre santi e…

 … il coraggio di essere soli, nell’attesa


Dobbiamo chiedere il coraggio di essere soli come lo erano loro [i Re Magi]. Soli nel mondo pagano, ma in attesa della stella, in attesa dell’ora di Dio, per compiere la Sua volontà quando questa si fosse presentata, e compierla con tutta la fedeltà e puntualità, nell’ora in cui si fosse presentata. Quell’ora, per loro, fu consolatrice: fu il momento in cui il Bambino Gesù nacque.

Quell’ora, per noi, deve essere l’ora dell’adempimento delle profezie di Fatima. Comunque vadano le cose, arriverà per noi un momento molto preciso in cui una stella ci dirà che quell’ora tanto attesa è giunta. Non sarà una stella esteriore, ma una voce interiore. Sarà una convinzione che i tempi si sono compiuti, che l’ora di tutte le lotte e di tutte le battaglie decisive è felicemente arrivata. Dobbiamo prepararci per quell’ora, in modo da essere modelli di zelo e fedeltà come furono i Re Magi, essendo da adesso modelli di fedeltà nei momenti di isolamento.

(Plinio Corrêa de Oliveira)

Nessun commento:

Posta un commento